Notizie e opportunità dal mondo del lavoro

slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4

5 consigli per non portarsi stress da lavoro in vacanza

vacanze_estive

7 ago. (AdnKronos) - Sentirsi costretti a lavorare a causa delle pressioni interne, continuare a pensare al lavoro anche quando non si è in ufficio, lavorare al di là delle aspettative e delle richieste.

Sono i tre sintomi principali che identificano il 'workaholism' o 'work addiction', quella dipendenza da lavoro che diventa una vera e propria patologia, identificata sin dal 1971 dallo psicologo statunitense Wayne Oates. Dipendenza che si fa sentire spesso anche quando si va in vacanza, portandosi dietro lo stress da lavoro. Leggi tutto »

Azienda in crisi? Le soluzioni esistono, ecco dove cercarle

autonomia_regioni

Pescara, 5 ago. (Affari Italiani) - Esistono aziende che non si sono mai trovate in difficoltà? La risposta è no. Qualsiasi azienda o professionista almeno una volta avrà affrontato un momento di crisi. Alcuni riescono a riprendersi e tornare a vedere la luce, altri invece non riescono a superare l’impasse e rischiano addirittura di fallire.

Quando ci si trova in stallo o peggio si stanno accumulando debiti, c’è bisogno di riattivare prima possibile il business, ma bisogna farlo attraverso interventi concreti ed efficaci. Bisogna sapere che risanare un’azienda è perfettamente possibile, ma può essere un percorso erto e pieno di difficoltà. Leggi tutto »

In agosto previsti 250mila contratti, ma per il 30% con difficoltà di reperimento

reperimento_manodopera

Roma, 6 ago. (AdnKronos) -  Dei 250mila contratti di lavoro che le imprese dell’industria e dei servizi intendono stipulare nel mese di agosto, in aumento tendenziale del 7,9%, il 30% comporterà difficoltà di reperimento.

Sono alcune delle informazioni contenute nel B ollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, sulla base dei contratti di lavoro di durata superiore al mese che le imprese prevedono di attivare ad agosto.
Le entrate programmate nel mese in corso mettono in luce variazioni in aumento sia nel settore industriale (+10,7% le entrate rispetto ad agosto 2018), sia nei servizi (+6,8%). Leggi tutto »

Pensionamenti anticipati: perché non stanno creando posti di lavoro

pensione_anticipata1

Roma 10 ago. (Qui Finanza) Rischia di essere un flop il ricambio generazionale nel mondo del lavoro previsto da Quota 100.

La riforma delle pensioni, fortemente voluta dalla Lega, nelle intenzioni doveva produrre l’ingresso di 3 nuovi assunti a fronte di 1 occupato che poteva lasciare in anticipo il posto di lavoro. Il risultato, in alcuni casi, è diametralmente opposto.

Lo certifica il rapporto dell’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro, intitolato “Il ricambio generazionale dell’occupazione”, che elabora la classifica delle professioni sostituibili e non sostituibili. Il saldo tra nuovi assunti e pensionati in anticipo, infatti, dipende dalla professione e dal settore economico: in alcuni casi è positivo, ma in altri è pericolosamente negativo. Leggi tutto »

Pessi: "Riders né subordinati né autonomi, occorre ccnl specifico"

riders1

Roma, 6 ago. (AdnKronos) - "Nè subordinati nè autonomi, sicuramente lavoratori etero-organizzati, ma che lavorano attraverso una piattaforma digitale e con autodeterminazione di orari e sede della prestazione".

Roberto Pessi, docente di Diritto del lavoro e della previdenza sociale presso la Facoltà di Giurisprudenza della Luiss 'Guido Carli', ateneo di cui è anche prorettore alla Didattica, traccia con Adnkronos/Labitalia il profilo giuridico dei riders, in vista dell'approvazione della norma che li riguarda, inserita nel cosiddetto 'decreto Imprese'. Leggi tutto »

In libreria e in internet "Il fardello del coleottero" di Federico Bardanzellu

fardellodelcoleottero

Le generazioni che erano state protagoniste delle grandi tensioni sociali e intellettuali del decennio precedente hanno cominciato ad avvertire le prime profonde delusioni per il fallimento dei             loro ideali e, per reazione, rivolgono la loro attenzione alla gaudente ricerca dei piaceri materiali della vita, come i loro coetanei disimpegnati.

Dopo la vittoria elettorale del PCI, alle elezioni europee del 1984, anche gli ideali politici di sinistra sono messi in discussione come irrealizzabili e restano un difficile peso da trascinare, come il pesante fardello di sterco del coleottero della sabbia.

L’unico valore della contestazione che non viene travolto è l’emancipazione della donna. Sopravvive solo chi si adegua passivamente alle nuove regole del gioco dettate dal sesso femminile, dando così un senso al suo ripiegarsi nel privato.

In vendita nelle librerie convenzionate con la casa editrice, su Amazon, IBS, Unilibro e sul sito:  www.progettocultura.it Leggi tutto »