Notizie e opportunità dal mondo del lavoro

slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4

Bolkestein, quali sono i settori interessati

bolkenstein

Roma, 19 giu. (Qui Finanza) – Non solo stabilimenti balneari. La direttiva europea sui servizi – meglio conosciuta come Bolkestein – tiene in ostaggio ormai da più di dieci anni un pezzo rilevante della nostra economia, che dà lavoro a quasi 200mila imprese e 329mila addetti, tra stabilimenti balneari, commercio su aree pubbliche e rivendita di giornali.

Settori che, in questa lunga fase di incertezza, hanno visto precipitare rovinosamente il valore delle attività, con una perdita stimabile in 4,5 miliardi di euro. Così Confesercenti, che fa il punto sugli effetti causati dalla Bolkestein sulle imprese del nostro Paese, dal recepimento ad oggi. Leggi tutto »

Dalla contrattazione alle politiche attive, ecco le proposte per la ripresa dell'occupazione

politicheattive

Bologna, 25 giu. (Adnkronos) - Cala il sipario sulla XIII edizione del Festival del Lavoro ed è tempo di bilanci e proposte. Il Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro, partendo da un’analisi degli scenari occupazionali del semestre maggio-ottobre 2022, ha riassunto in un documento quali sono le leve che possono favorire la ripresa occupazionale, ancora rallentata dall’elevato costo del lavoro, dall’incertezza del quadro internazionale ed economico e dalle difficoltà che le imprese stanno incontrando nel ricercare profili necessari.

Si parte dal salario minimo, tema di cui si è discusso diffusamente nel corso della tre giorni. Leggi tutto »

Allarme per l’invasione di cavallette: raccolti a rischio

cavallette

Cagliari, 19 giu. (Qui Finanza) – Non si ferma la piaga delle cavallette che sta colpendo la Sardegna. L’ondata è iniziata nel 2019, e l’invasione delle locuste avrebbe raggiunto quest’anno il suo picco, a causa di fattori che mettono a rischio anche altre zone d’Italia. Miliardi di esemplari, che dalla piana di Ottana si sono spostati verso altre zone del Nuorese, nel Marghine, lungo il Tirso verso il Goceano, in provincia di Sassari e in provincia di Oristano, stanno devastando ora oltre 30 mila ettari di coltivazioni nell’isola. Ma l’allarme riguarda anche orti e giardini, considerando che questi insetti sono polifagi. Si possono cioè nutrire di qualsiasi tipo di vegetale. Leggi tutto »

Pari opportunità, 4.Manager: Sistema nazionale certificazione di genere per abbattere divario

certificazione_genere

Roma, 28 giu. (Adnkronos) - L’Italia è al quattordicesimo posto tra i Paesi Ue nella classifica dell’Indice sull’uguaglianza di genere elaborato da Eige (European institute for gender equality). Eppure colmare la parità tra donna e uomo in ogni ambito della vita privata e pubblica consentirebbe di avere un impatto molto positivo sul pil, valutato in percentuale tra il 9 e l’11%.

L’analisi dell’Osservatorio di 4.Manager rivela che le posizioni manageriali femminili sono ferme al 28% del totale e la quota si riduce al 19% se consideriamo le posizioni regolate da un contratto da dirigente, seppur il 31% delle imprese stia adottando strategie significative per favorire la convergenza lavorativa tra uomini e donne. Leggi tutto »

Chi era Leonardo Del Vecchio e come ha fatto a diventare l’uomo più ricco d’Italia

delvecchio_luxottica

Milano, 29 giu. (Qui Finanza) – Il mondo dell’imprenditoria italiana piange per la morte di Leonardo Del Vecchio, mente eccelsa dell’economia del Bel Paese e fondatore di Luxottica. Il triste annuncio della morte di Del Vecchio è arrivato lunedì 27 giugno 2022, al termine di una grave polmonite non legata al Covid che lo ha fatto spegnere, all’età di 87 anni, all’ospedale San Raffaele di Milano.

Fondatore del gruppo, nonché presidente di EssilorLuxottica, il nome di Leonardo Del Vecchio è da sempre stato legato a quello dell’azienda che produce e commercializza occhiali. Leggi tutto »

In libreria e in internet "Lo statuto di Roma Capitale" di Federico Bardanzellu

Statuto_RomaCapitale

Il fondamentale principio posto alla base dello Statuto di Roma Capitale è quello secondo cui l’Ente rappresenta “la comunità di donne e di uomini che vivono nel suo territorio” e si impegna a tutelare i diritti delle persone così come sanciti dalla Costituzione Italiana.

Il riferimento a tali concetti prevale rispetto a quello di residenza o di cittadinanza italiana, in linea con i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica e della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU).

Altrettanto indicativa è la norma statutaria che definisce Roma “punto d’incontro tra culture, religioni ed etnie diverse”.

Tutto ciò dimostra la concezione avanzata e la democraticità dei principi posti alla base dello statuto di Roma Capitale e la condivisione degli stessi da parte della stragrande maggioranza dell’Assemblea Capitolina.

In vendita nelle librerie convenzionate con la casa editrice, su Amazon, IBS, Unilibro e sul sito:  www.edizionidelfaro.it Leggi tutto »