Notizie e opportunità dal mondo del lavoro

slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4

N E W S

Il Jobs Act arriva in Senato: 6 articoli per riformare il lavoro

jobsact

Roma, 4 apr. (Affaritaliani) - Assicurare tutele uniformi, razionalizzare la normativa, favorire il coinvolgimento attivo di quanti hanno perso il posto di lavoro. Queste le finalita' del ddl delega in materia di "riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, nonche' in materia di riordino dei rapporti di lavoro e di sostegno alla maternita' ed alla conciliazione", presentato ieri al Senato e pubblicato oggi sul sito del Ministero del Lavoro.

Il ddl si compone di sei articoli: il quarto si occupa del riordino delle forme contrattuali e prevede l'introduzione "eventualmente anche in via sperimentale, del compenso orario minimo, applicabile a tutti i rapporti aventi ad oggetto una prestazione di lavoro subordinato". Leggi tutto »

Lavorare a Expo2015, le candidature sono aperte: ecco i profili richiesti

expo2015

27 mar. (Quifinanza) -  L'Expo 2015 a Milano può essere una buona opportunità anche per i giovani in cerca di lavoro. Sul sito ufficiale dell'Esposizione Universale è infatti possibile inviare la propria candidatura a seconda del programma di lavoro più adatto al proprio profilo. Queste le figure al momento più ricercate ed i programmi di lavoro proposti.

PARTECIPANTS & VISITOR SERVICES SPECIALIST - La ricerca è rivolta a candidati di entrambi i sessi, laureati in Ingegneria, in Materie Umanistiche o con titoli equipollenti. E’ richiesta anche maturata esperienza dai 4-6 anni di esperienza in contesti pubblici o privati in ruoli analoghi o equipollenti (project management ecc.).

Inoltre i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti indispensabili: Leggi tutto »

L'importante funzione dei patronati sindacali per i diritti dei lavoratori stranieri

patronati

Roma, 1 apr. (Labitalia) - La funzione dei patronati è importante per i diritti dei lavoratori, italiani e stranieri. Questa la sintesi dell'incontro 'Salute e lavoro: atteggiamenti e consapevolezza dei cittadini italiani e stranieri', organizzato dal Ce-Pa (centro patronati) Acli, Inas, Inca e Ital.

"Il mondo dell'immigrazione, il cittadino e lavoratore migrante - ha spiegato Morena Piccinini, presidente Inca - ha una minore consapevolezza dei rischi che corre sul lavoro e anche una minore conoscenza di quelle che sono le possibilità di tutela e le norme che possono garantire la sicurezza sul lavoro e la tutela dai danni da lavoro". Leggi tutto »

Introdotto in Germania il salario minimo: 8,5 euro all'ora a partire dal 2015

salariominimo

Roma, 2 apr. (Adnkronos/Ign) - Via libera del governo tedesco al disegno di legge che introduce il salario minimo a 8,5 euro all'ora. A partire dal 2015, dovrebbe essere applicato a tutti i lavoratori, fatte salve alcune categorie che hanno firmato un accordo per arrivare progressivamente alla tariffa oraria minima e per le quali potrebbe entrare in vigore solo il primo gennaio 2017.

Il provvedimento dovrebbe essere approvato dal Parlamento nei prossimi mesi. Messo a punto dal ministro del Lavoro Andrea Nahles, non si applicherà ai disoccupati di lungo periodo per i primi sei mesi di assunzione, ai giovani di età inferiore ai 18 anni che accedono al mondo del lavoro senza aver concluso la loro formazione, e ai praticanti nella fase di apprendistato. Leggi tutto »

Salario minimo: Renzi ci prova

governorenzi

2 apr. (Quifinanza) -  Chissà che l'accelerazione teutonica, visto il recente incontro fra Renzi e Angela Merkel, non possa essere di buon auspicio anche per l'Italia, visto che il premier ha inserito assegno di disoccupazione e salario minimo nel proprio Jobs Act presentato recentemente.

Il pacchetto di deleghe promosso dal Governo ha l'ambizione di rivoluzionare il mercato del lavoro evitando battaglie ideologiche legate all'articolo 18, ma puntando ad aspetti concreti (servizi per il lavoro) e con ricadute immediate (semplificazione delle procedure conciliazione tempi di lavoro con esigenze delle famiglie), e di eliminare ogni alibi alle imprese per il rilancio dell'occupazione. Leggi tutto »

In libreria e in e-book "L'estate del riflusso" di Federico Bardanzellu

estate_del_riflussoRoma, dic. - La crisi delle ideologie e dell’impegno politico non è un fenomeno circoscritto all’Italia della terza Repubblica. Già all’inizio degli anni ottanta i sociologi individuarono, nelle generazioni che erano state protagoniste delle grandi tensioni sociali e intellettuali del decennio precedente, i primi atteggiamenti di profonda delusione per il fallimento degli ideali e un ripiegamento nella sfera del privato: “Riflusso” fu la parola coniata per descrivere tale fenomeno.

Il momento esatto in cui la caduta dei valori ideologici della sinistra toccò il punto di non ritorno – secondo l’autore – fu l’estate del 1984, in coincidenza con la più grande vittoria elettorale conseguita dal PCI e la sua entusiasta auto celebrazione organizzata a Roma con la Festa nazionale dell’Unità. Leggi tutto »

Pagine viste dal 17 luglio 2010