Notizie e opportunità dal mondo del lavoro

slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4

N E W S

L'economia italiana torna a crescere: bye bye recessione

byebyerecessione

13 mag. (Teleborsa) - Siamo finalmente fuori dal tunnel della recessione, dopo ben 13 trimestri negativi.

Nel primo trimestre del 2015 l'economia tricolore è aumentata dello 0,3% rispetto al trimestre precedente, registrando il balzo più alto da inizio 2011. Battute le attese degli analisti che si aspettavano un incremento più modesto, dello 0,1%.Secondo la stima flash sul Prodotto Interno Lordo (PIL) diffusa stamane dall'Istat, il PIL risulta invece invariato rispetto al primo trimestre del 2014 (-0,2% il consensus).

Si precisa che il primo trimestre del 2015 ha avuto una giornata lavorativa in meno del trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al primo trimestre del 2014. Leggi tutto »

Istat: PIL +0,7% nel 2015 e +1,2% nel 2016 +1,3% nel 2017

datiistat2015

Roma 7 mag. (Affari Italiani) - Inizia la revisione delle stime di crescita del Pil di quest'anno, annunciata a inizio 2015, dai diversi uffici studi che seguono da vicino le vicende contabili del nostro Paese. E così, in attesa di quella di Confindustria e di BankItalia, l'Istat, nelle Prospettive per l'economia italiana nel 2015-2017, ha rivsto al rialzo le previsioni di crescita del nostro Paese, confermando i numeri inseriti da Matteo Renzi (per quest'anno +0,7%) nella nota di aggiornamento al Def.

L'Istat vede rosa fino al 2017 grazie a un recupero del reddito disponibile, un calo della disoccupazione e - a ruota - una crescita della domanda interna destinata a sostenere consumi e Pil. L'Istituto di statistica ha messo tutto nero su bianco nelle "Prospettiva per l'economia italiana nel 2015-2017" che si aprono con una revisione del Pil per l'anno in corso: la crescita reale attesa passa dallo 0,5% stimato a novembre allo 0,7%. Leggi tutto »

Via libera del Cdm al nuovo provvedimento per la formazione della gente di mare

marittimi

Roma 8 mag. (Labitalia) - Via libera al provvedimento che attua la direttiva dell’Unione europea relativa ai requisiti minimi della formazione della gente in mare.

L'approvazione, in sede definitiva, dopo l'acquisizione e alla luce dei pareri delle competenti commissioni parlamentari, è arrivata oggi dal Consiglio dei ministri su proposta del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dei ministri delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, del Lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, e della Salute, Beatrice Lorenzin.

Lo schema di decreto legislativo, spiega il Mit in una nota, innova la vigente disciplina sotto diversi aspetti, Leggi tutto »

Aumentano le imprese che intendono assumere: +5mila

assunzioniimprese

Roma 11 mag.  (Labitalia) - Sono 83mila le imprese che hanno programmato nuove assunzioni nel primo scorcio dell’anno. Come dimostra un approfondimento delle previsioni di assunzione del settore privato, monitorate dal Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e ministero del Lavoro, le imprese che hanno previsto di effettuare assunzioni nel I trimestre 2015 sono oltre 5mila in più dello stesso periodo del 2014.

Sebbene le attività di minor dimensione pronte ad assumere siano le più numerose (58mila) e quelle alle quali si deve il maggior numero di entrate (126.200), è allo slancio delle 'taglie' aziendali superiori che è da attribuire la creazione di nuova occupazione. Leggi tutto »

Il Web è lo strumento principale per scegliersi un nuovo lavoro

weblavoro

Roma 8 mag. (Labitalia) - Rialzarsi dopo il terremoto grazie al web. Mettere in rete le mamme italiane per offrire le loro professionalità a distanza. Unire i migliori artigiani per esportare il made in Italy. O abbandonare il posto fisso per realizzare la propria passione on line. Sono solo alcune delle storie dei tanti wwworkers, ovvero artigiani, commercianti, professionisti, piccoli imprenditori e contadini digitali, che hanno scelto di abbracciare le nuove tecnologie per posizionarsi on line, ampliare il proprio business e raggiungere nuovi mercati.

Esperienze che, in occasione della loro presentazione, in un messaggio il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, definisce "un bell'esempio della disponibilità a mettersi in gioco e della creatività di tante persone che hanno deciso di puntare sulle nuove tecnologie per dare una svolta alla loro attività professionale o a crearsene una nuova che dia spazio alle loro aspirazioni". Leggi tutto »

In libreria e in internet "Lettere dal dirigibile U5" di Federico Bardanzellu.

dirigibileu5

Roma, lug. - Il 2 maggio 1918, ultimo anno della Prima guerra mondiale, il dirigibile U5 (Usuelli 5) decollò per compiere la sua missione consistente nel servizio di osservazione dei sottomarini nemici nel Tirreno e di scorta ai piroscafi sulla linea Civitavecchia-La Spezia. Sulla via del ritorno, l'involucro del dirigibile si squarciò, senza alcun apparente motivo e l'aeronave precipitò nei pressi di Pontedera.

Era comandato dal tenente Federico Fenu, con quattro uomini di equipaggio. Nessuno sopravvisse. 

Prima della tragedia, il comandante Fenu scrisse 73 lettere ai propri familiari e altra corrispondenza fu intrattenuta principalmente dal padre con le autorità, i propri familiari e i parenti delle altre vittime.

Queste lettere di cento anni fa rappresentano uno squarcio di luce sui sentimenti, le sofferenze e i problemi di ogni tipo di un ufficiale della Grande Guerra, inconsapevolmente destinato a pilotare un’aeronave realizzata in via sperimentale e messa in servizio in tutta fretta; ci fanno inoltre partecipare al dolore dei congiunti di quegli sfortunati pionieri del volo.

In vendita nelle librerie convenzionate con la casa editrice, su Amazon, IBS, Unilibro e sul sito:  www.caosfera.it Leggi tutto »

Pagine viste dal 17 luglio 2010