Notizie e opportunità dal mondo del lavoro

slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4

N E W S

Pensioni: niente rivalutazione nel 2017. Rischio assegni più bassi

pensioni_poletti

Roma, 28 nov. (Qui Finanza) – Le pensioni 2017 non si rivalutano, e rischiano anzi di subire una decurtazione per il recupero dell’inflazione 2014-2015. Il valore effettivo della rivalutazione – che viene calcolato dall’ISTAT ogni anno sulla base dell’inflazione, sarebbe stato quest’anno negativo. Ma dal 2015 è stato stabilito con la Legge di stabilità 2016 che, ove il valore dell’adattamento fosse negativo, questo è di fatto uguale a zero.
In base al decreto ministeriale, sia la percentuale di rivalutazione per il ricalcolo 2015-2016 sia quella 2016-2017 sono pari a zero. Le stime dell’anno scorso erano anch’esse pari a zero e il risultato è che sul fronte della rivalutazione rispetto all’inflazione non ci sarà alcun conguaglio da fare per la pensione 2017. Leggi tutto »

Il welfare aziendale piace alle imprese, più produttività e costi minori

welfare_aziendale

Roma 28 nov. – (Teleborsa) Il welfare aziendale impatta positivamente sulla produttività dell’impresa e porta a una sua più rapida crescita. Che i servizi e le prestazioni di welfare aziendale ai dipendenti – come ad esempio asili nido, buoni pasto o assistenza integrativa, ma anche la detassazione dei premi produttività e delle altre voci di salario legate agli incrementi di performance – potessero essere una misura positiva per l’azienda è stato riconosciuto da tempo e non a caso la legge di Bilancio del 2017, così come del resto anche quella dello scorso anno, presta molta attenzione al tema, ma ora l’importanza di un certo tipo di prestazioni a favore e vantaggio dei dipendenti trova un riconoscimento ‘scientifico’ da parte del colosso assicurativo Zurich, che ha reso noto i dati di uno studio sull’impatto del welfare sulla produttività di 175 imprese in Italia. Leggi tutto »

Servizio civile, ad un anno dalla fine occupato un giovane su due

servizio_civile

Roma, 23 nov.  (AdnKronos) - Dopo un anno dalla fine del servizio civile un giovane su due è occupato. In particolare, il 39,3% lavora e il 12,9% studia e lavora. Un altro 15,2%, invece, studia esclusivamente. Tra i giovani occupati il 61% ha un lavoro continuativo, con contratto. Il 10% di chi ha un lavoro lo ha ottenuto proprio grazie al servizio civile. Il 77% utilizza nel proprio lavoro le competenze apprese nel servizio civile.

E’ quanto emerge dall’indagine Isfol-Inapp “Il Servizio Civile Nazionale tra cittadinanza attiva e occupabilità”, presentata oggi dal sottosegretario al lavoro e delle politiche sociali Luigi Bobba e dal direttore generale di Isfol-Inapp Paola Nicastro. Leggi tutto »

L'81% degli universitari ritiene di trovare lavoro nei prossimi 5 anni

universitari

Milano, 28 nov. (Labitalia) - Roma, 11 nov. (Labitalia) - Minor ottimismo e più concretezza: i giovani universitari guardano con sempre maggior interesse agli stage e alla possibilità di esperienze lavorative all'estero. E' questo il quadro che emerge nella terza edizione dell'osservatorio L'Oreal Italia realizzata da Eumetra Monterosa dal titolo 'Gli studenti universitari guardano al mondo del lavoro - scelte e aspettative dei giovani italiani'.

Le aspettative per il futuro sono ridimensionate: l'81% degli studenti residenti in Italia crede che troverà un lavoro nei prossimi 5 anni, il 10% in meno rispetto allo scorso anno e il 15% meno di quanto affermano gli studenti italiani che vivono all'estero. Leggi tutto »

Made in Italy: tutto pronto per Artigiano in Fiera, presenti 100 Paesi

artigianato_milanofiera

Milano 25 nov. (AdnKronos) - Tutto pronto al polo fieristico di Rho-Pero per la ventunesima edizione de “L’Artigiano in Fiera”, la più grande manifestazione internazionale dell’artigianato in programma dal 3 all’11 dicembre.

Milano ospiterà il villaggio globale delle arti e dei mestieri del mondo con tante novità: dalla ristorazione alle musiche e alle danze popolari, dalle scuole di cucina ai corsi della creatività. La rassegna, ad ingresso gratuito, si conferma, ancora una volta, come la più grande vetrina della genialità delle micro e piccole imprese artigiane, con più di tremila stand espositivi e prodotti provenienti da oltre centro Paesi. Leggi tutto »

"Magni bene e spenni poco" il nuovo ebook di Federico Bardanzellu è acquistabile in internet

magnibenespennipoco

Roma, gen. - Il luogo comune che nei ristoranti romani si mangi male, lascia il tempo che trova. Probabilmente ciò è dovuto al giudizio soggettivo che molta stampa ha della cucina tradizionale romana. Fortunatamente ai romani e ai ristoratori locali tale giudizio entra da un orecchio ed esce dall’altro.

E’ certo infatti che agli eredi di Romolo è sempre piaciuto mangiar bene e ciò è una garanzia. Nel XXI secolo, poi, la globalizzazione ha integrato la cucina locale con menu di scuole differenti, provenienti da tutte le regioni d’Italia e dal resto del Mondo. Quindi, ce n’è per tutti i gusti.

Nella presente guida, l’autore ha compilato, dopo una quarantennale esperienza diretta, 391 schede di altrettanti esercizi gastronomici della capitale, descrivendone i menu, le particolarità e attribuendo ad ognuno un voto prezzo e un voto qualità.

Lo scopo è stato quello di dimostrare che nella Capitale si può non solo mangiar bene ma anche a buon mercato. Se ci sia riuscito o meno, ai lettori – o meglio – ai commensali l’ardua sentenza.

In vendita a Euro 5,99 salvo sconti su AmazonUnilibro, La Feltrinelli, Rizzoli e su Omniabook.

  Leggi tutto »