Notizie e opportunità dal mondo del lavoro

slideshow 1 slideshow 2 slideshow 3 slideshow 4

N E W S

Jobs Act: da Nord a Sud le imprese 'guardano' a nuove assunzioni nel 2015

assunzioniimprese

11 mar.  (Labitalia) - Il 'Jobs act' comincia a 'scaldare' i motori delle imprese italiane. Che hanno ricominciato ad assumere o stanno pensando di farlo.

E' quanto emerge dal 'viaggio' compiuto da Labitalia nel 'mondo' delle Confindustrie regionali e territoriali, da Nord a Sud.

"C'è -dice a Labitalia Sabino Basso, presidente di Confindustria Campania- abbastanza fermento. Io, con la mia azienda, la 'Basso Fedele e figli', assumerò il prossimo mese 10 nuovi dipendenti con la nuova normativa. C'è un'area positiva in giro e io credo che porterà risultati positivi". Leggi tutto »

NASPI 2015: ecco come funziona la nuova indennità di disoccupazione

naspi

Roma, 13 mar. (Quifinanza) - A decorrere dal 1 maggio 2015 viene istituita una nuova indennità mensile di disoccupazione, denominata NASPI (Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego), che ha la funzione di fornire un sostegno al reddito ai lavoratori subordinati che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.Va a sostituire le vecchie fattispecie, Aspi e mini Aspi, con riferimento agli eventi di disoccupazione verificatisi dal 1° maggio 2015.

I REQUISITI
La nuova disoccupazione viene riconosciuta ai lavoratori che hanno perduto involontariamente la propria occupazione e che abbiano tutti e tre i seguenti requisiti:

Con For.Agri un sostegno di agricoltura sociale a favore dei più deboli

agricolturasociale

Roma, 5 mar. (Labitalia) - “Intendiamo sostenere l’agricoltura sociale, dedicando una parte delle nostre risorse allo sviluppo di attività a favore di soggetti svantaggiati e per il recupero di imprese confiscate alla criminalità.

L’agricoltura è una straordinaria forza terapeutica che non può essere ignorata. Si pensi, ad esempio, agli ottimi risultati ottenuti con l’ippoterapia, la pet-therapy e l’orticoltura-terapia, per chi soffre di deficit comportamentali, come i bambini affetti dalla ‘sindrome di Down’“. Lo ha detto Stefano Bianchi, presidente di For.Agri, il primo, e per ora l’unico, Fondo interprofessionale che dedica attenzione al Terzo settore, investendo risorse per l’agricoltura sociale. Leggi tutto »

Cgil, l'economia in nero vale 290 miliardi di euro

lavoronero

Roma, 10 mar. (Affari italiani) - L'economia 'non osservata' nel nostro Paese in un anno e' valutabile tra i 250 e i 290 miliardi, dei quali tra i 180 e i 210 tra economia sommersa ed economia informale (che si traducono in un mancato gettito tra 85 e 100 miliardi) e tra i 70 e gli 80 miliardi di economia illegale. Questa l'analisi di uno studio su "L'economia non osservata" dell'Istituto Bruno Trentin sulla base dei dati del Cer.

Secondo l'istituto della Cgil, sulla base di questi dati l'evasione totale e' valutabile in 93 miliardi, con un mancato gettito di 55 miliardi dei quali 14 miliardi possono essere recuperati. Leggi tutto »

Speed MI Up, al via il bando per start up: 2 anni di formazione nell'incubatore Bocconi

bandobocconi

Milano, 9 mar.  (Quifinanza) - Una nuova iniziativa si aggiunge alle attività già in pista, volte a promuovere l'avvio di nuove aziende.

Speed MI Up (www.speedmiup.it), l’incubatore di Università Bocconi, Comune e Camera di Commercio di Milano dà il via al proprio bando: aspiranti e neo imprenditori possono cogliere l’opportunità di trascorrere un periodo di accompagnamento al mercato lungo fino a due anni. Si apre, infatti, oggi il nuovo bando per un massimo di 30 soggetti, che si chiuderà il 16 aprile. Leggi tutto »

In libreria e in internet "Lettere dal dirigibile U5" di Federico Bardanzellu.

dirigibileu5

Roma, lug. - Il 2 maggio 1918, ultimo anno della Prima guerra mondiale, il dirigibile U5 (Usuelli 5) decollò per compiere la sua missione consistente nel servizio di osservazione dei sottomarini nemici nel Tirreno e di scorta ai piroscafi sulla linea Civitavecchia-La Spezia. Sulla via del ritorno, l'involucro del dirigibile si squarciò, senza alcun apparente motivo e l'aeronave precipitò nei pressi di Pontedera.

Era comandato dal tenente Federico Fenu, con quattro uomini di equipaggio. Nessuno sopravvisse. 

Prima della tragedia, il comandante Fenu scrisse 73 lettere ai propri familiari e altra corrispondenza fu intrattenuta principalmente dal padre con le autorità, i propri familiari e i parenti delle altre vittime.

Queste lettere di cento anni fa rappresentano uno squarcio di luce sui sentimenti, le sofferenze e i problemi di ogni tipo di un ufficiale della Grande Guerra, inconsapevolmente destinato a pilotare un’aeronave realizzata in via sperimentale e messa in servizio in tutta fretta; ci fanno inoltre partecipare al dolore dei congiunti di quegli sfortunati pionieri del volo.

In vendita nelle librerie convenzionate con la casa editrice, su Amazon, IBS, Unilibro e sul sito:  www.caosfera.it Leggi tutto »

Pagine viste dal 17 luglio 2010